ASCOLI PICENO –  E’ stato presentato il progetto sperimentale di alternanza scuola lavoro tra l’Unione Montana, una classe del quinto anno del liceo economico sociale Stabili Trebbiani .

Il progetto nasce dalla volontà dell’Unione Montana e del nuovo direttivo di dare spazio ad attività e forme di collaborazione fra gli enti, fra i quali il Liceo Stabili – Trebbiani, che ha raccolto l’adesione di 25 alunni dell’istituto a partecipare al progetto, e la Camera di Commercio, che si occuperà di seguire alcuni seminari formativi sui temi della digitalizzazione del Made in Italy: gli esperti Federica Giusti e Luca Bartolini faranno approcciare gli studenti alle potenzialità del web nella promozione del territorio, ed in particolare li formeranno sui temi di “Comunicazione e gestione dei social media”.

Di non trascurabile rilevanza sarà anche il contributo di “Terra delle meraviglie”, associazione culturale dell’Unione Montana che ha dato lo spunto creativo al progetto, e della società di eventi e comunicazione Marry Me, che seguiranno attivamente la parte pratica “in house” dei ragazzi, nel ruolo di tutor aziendale.

Gli studenti del 5° A Liceo economico sociale, anche conosciuto come “Liceo della Contemporaneità” per indirizzo di studi, prima ancora che il DL 107/2015 con la Buona Scuola, rendesse l’alternanza obbligatoria anche nei Licei, devono svolgere circa 30 ore di alternanza scuola lavoro durante l’ultimo anno scolastico.

L’alternanza è una metodologia formativa che permette ai ragazzi che frequentano gli Istituti professionali, tecnici e ora estesa anche i Licei, di svolgere il proprio percorso di istruzione realizzando una parte dell’azione formativa presso un’Impresa/ente. Tale esperienza ha un ruolo orientativo per lo studente nel comprendere l’attività professionale, permette l’acquisizione, lo sviluppo e l’applicazione in un ambito lavorativo di alcune competenze previste dai profili educativi, culturali e professionali del corso di studio.

A partire da fine febbraio gli studenti verranno perciò divisi in piccoli gruppi, e svolgeranno all’interno dell’Unione Montana attività di marketing territoriale, comunicazione turistica, creazione e diffusione di contenuti editoriali, e promozione dei comuni associati all’Unione e del territorio attraverso i social. Metteranno perciò a disposizione le loro competenze teoriche a vantaggio della pratica, con l’obiettivo di rendere l’esperienza spendibile nell’attuale mercato del lavoro.

Il dirigente scolastico Arturo Verna è intervenuto in maniera propositiva all’attività proposta durante la conferenza, “perché ricerca e sperimentazione sono nell’indole del percorso formativo, ed è importante trovare sinergie tra scuola, istituzioni, cultura, turismo e comunicazione, anche per favorire l’incontro di mondi differenti ma tutti collegati a quello del lavoro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)