ASCOLI PICENO –  Si è concluso  il convegno tenutosi presso la Sala convegni della CIIP spa organizzato in collaborazione con il consorzio Gorgovivo di Ancona. Oggetto di interesse è stato: l’approvvigionamento idrico nelle Marche: l’Acquedotto del Pescara: un viaggio dal passato al futuro.

Il Presidente della CIIP spa, Giacinto Alati, ha ricordato che “cinquecento persone lavorano nell’azienda e nell’indotto. Il nostro compito è quello di gestire una risorsa così importante che è un bene di tutti” mentre la vicepresidente della Regione Marche Anna Casini loda “l’acqua come bene comune. La nostra, poi, è di qualità elevatissima. Dobbiamo assolutamente combattere la siccità e la dispersione nelle condotte idriche”. Il Sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli ricorda che “la legge Madia riconosce le partecipate come realtà positive. La Ciip è lungimirante ad organizzare eventi come questo” mentre il Presidente della Provincia di Ascoli Piceno Paolo D’Erasmo sottolinea “l’importanza del reperire risorse importanti come fatto dalla Ciip”

Presenti anche S.E. Mons. Giovanni D’Ercoli, Vescovo di Ascoli Piceno, il Prefetto di Ascoli Graziella Patrizi  l’on. Luciano Agostini, il Consigliere Regionale Piero Celani,  il delegato della Provincia di Fermo Adolfo Marinangeli e numerosi Sindaci soci della CIIP spa, il Presidente dell’ATO 5, Stefano Stracci e i rappresentanti delle AATO 2 e 3 Marche, il Presidente della Multiservizi di Ancona Paolo Raffaeli, il Presidente della Confservizi Marche, Graziano Mariani, il Presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno Gino Sabatini.

Tale partecipazione segna un momento importante di condivisione che apre verso una possibile futura collaborazione tra Gestori all’interno del territorio regionale per una politica d’insieme legata alla sensibilità sul tema della rivisitazione del sistema Idrico Integrato senza limiti di appartenenza e territorialità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 250 volte, 1 oggi)