ASCOLI PICENO – È in corso, dalla mattina del 25 febbraio, presso lo stabilimento della ex Sgl Carbon di Ascoli Piceno un’ispezione disposta dalla Procura locale per verificare la presenza di amianto nelle coperture dei capannoni interni al sito e lo stato della struttura.

A quanto riportato dall’Ansa, il sindaco Guido Castelli (in base ad una relazione tecnica dell’Asur) aveva disposto la rimozione dei manufatti contenenti amianto a cura dei proprietari dell’area, la società Restart, previa predisposizione di un piano di lavoro.

Sul posto ci sono carabinieri, Vigili del Fuoco, tecnici dell’Arpam e dell’Azienda sanitaria regionale.

I Vigili Urbani hanno bloccato il traffico veicolare nella zona interessata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)