ASCOLI PICENO – Dopo la sconfitta contro il Crotone, i bianconeri si preparano alla sfida con l’Avellino, importante in ottica salvezza. Gli irpini sono a 40 punti e vincere significherebbe coinvolgerli nella lotta per rimanere in B, inoltre il turno offre la possibilità agli uomini di Mangia di poter allungare. Un’Ascoli un pò arrendevole a Crotone che però nell’ultimo mese ha fatto vedere cose pregevoli e molto più dinamismo, per diversi fattori ma sicuramente dopo il mercato invernale si è dato molto più spazio ai giovani, sono partiti alcuni “grandi” e di esperienza che non facevano però al caso dell’Ascoli ed  oltre ai soliti Jankto e Petagna che hanno sempre ben figurato, tutti i tifosi sono rimasti sorpresi dalle prestazioni di Dimarco e Benedicic e anche Del Fabro sta trovando sempre più spazio.

E proprio il giovane difensore bianconero Dario Del Fabro analizza così il momento:”Da adesso in poi per noi saranno tutte finali. Sappiamo che non possiamo sbagliare perché le nostre concorrenti non mollano e vogliono dire la loro. Sicuramente dobbiamo migliorarci in fase difensiva visto che potevamo evitare qualche errore. Sabato scorso il Crotone è stato molto più bravo di noi ma per noi ormai é il passato. Noi guardiamo già a sabato“.

 E sui prossimi avversari ha già le idee chiare: “L’Avellino è molto forte in attacco, con grandi individualità come Insigne, Tavano e Mokulu. Noi ci stiamo preparando bene a prendere le nostre contromisure. Siamo perfettamente consapevoli che la salvezza passa dal Del Duca e questo grazie anche ai nostri tifosi che ci aiutano sempre. Fino a questo momento posso ritenermi soddisfatto , e cercherò di dare sempre il massimo. Noi siamo tranquilli e fiduciosi nelle nostre forze.”

Sul suo futuro non c’è certezza “Sulla mia permanenza dovranno decidere l’Ascoli e il Cagliari. Io mi sono trovato benissimo e non mi dispiacerebbe restare anche per il prossimo campionato”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 111 volte, 1 oggi)