ASCOLI PICENO – Cesare Spuri nominato commissario straordinario per la bonifica e la messa in sicurezza permanente dell’area Sgl Carbon ad Ascoli Piceno. La decisione è stata presa dalla giunta regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente Angelo Sciapichetti. Spuri, dirigente del Dipartimento regionale per le Politiche integrate e la sicurezza, ha quindi l’incarico di ottemperare alla diffida del Presidente del Consiglio dei ministri dello scorso 21 dicembre, che imponeva bonifica e sicurezza dell’area.

La diffida prevede 10 mesi di tempo per realizzare l’intervento richiesto, mentre la Restart Srl, azienda che ha presentato un progetto, prevede 42 mesi di tempo. Per Spuri dunque un incarico important e delicato perché dovrà comprendere con urgenza se è possibile trovare delle soluzioni alternative a quelle che garantiscono l’adempimento delle richieste della diffida a norma di legge.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 196 volte, 1 oggi)