ASCOLI PICENO  – Con “Erasmus per giovani imprenditori” (EYE) anche i giovani agricoltori hanno l’opportunità di effettuare un’esperienza presso un imprenditore europeo ospitante, al fine di approfondire “sul campo” quella che sarà la sua attività futura e sviluppare diversi aspetti del piano d’impresa.

A ricordarlo è la Cia- Confederazione Italiana Agricoltori di Ascoli in quanto la Confedereazione nazionale si è aggiudica, in partnership con altri dieci enti, l’ottavo bando del Programma di mobilità europeo (EYE) che aiuta ad acquisire le competenze necessarie per gestire un’azienda e favorisce lo scambio di esperienze, offrendo la possibilità di trascorrere un periodo in un altro Paese Ue presso un’azienda gestita da un imprenditore esperto e già affermato. Contribuendo in questo modo all’internazionalizzazione, allo sviluppo di reti e relazioni, alla crescita di competitività e innovazione. Il periodo va da uno fino a 6 mesi. Allo stesso tempo il Programma permette agli imprenditori agricoli italiani di accogliere presso le loro aziende giovani disposti ad affiancarli nelle loro attività quotidiane di gestione per scambiare conoscenze e buone pratiche. In questo modo entrambi avranno l’occasione di rafforzare la loro attività, attraverso lo scambio di idee e know-how, la partecipazione a un network europeo di Pmi, favorendo l’accesso a nuovi mercati e la ricerca di potenziali partner commerciali.

Il Programma EYE permette di estendere anche all’agricoltura un’opportunità rivolta alle Pmi, in assenza di altri programmi europei di scambio rivolti specificatamente al settore primario. Entrambi avranno l’occasione di rafforzare la loro attività, attraverso lo scambio di idee e know-how, la partecipazione a un network europeo di Pmi, favorendo l’accesso a nuovi mercati e la ricerca di potenziali partner commerciali. In particolare la Cia, come organizzazione intermediaria accreditata, dispone di 12 borse destinate ai nuovi o potenziali imprenditori e di 9 posti per imprenditori ospitanti disposti a realizzare uno scambio nell’ambito del programma EYE. Tutte le candidature verranno attentamente valutate in base ai requisiti del programma. L’iniziativa europea ha raccolto negli anni un grande successo, avendo coinvolto finora circa 7.400 imprenditori, tra senior e junior, coinvolti in 3.700 scambi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 136 volte, 1 oggi)