ASCOLI PICENO – Blitz della Squadra Mobile di Ascoli nella tarda mattinata del 29 marzo. I poliziotti, in collaborazione con quelli teramani, hanno eseguito la misura della custodia cautelare in carcere per A.V., 35enne napoletano per i reati di stalking, percosse e violenza privata ai danni di una 30enne ascolana conosciuta attraverso Facebook con la quale aveva intrapreso una breve relazione sentimentale subito interrotta dalla donna.

Di fronte al rifiuto di continuare la frequentazione l’uomo aveva iniziato a minacciare e molestare la donna  fino a giungere a picchiarla in macchina. Solo l’intervento di un amico della donna aveva interrotto il maltrattamento. Non contento di ciò però l’uomo aveva continuato la sua opera di minaccia attraverso sms e richieste di appuntamenti. In un’occasione si era reintrodotto in casa della vittima alla quale aveva tolto il cellulare per evitare che avvisasse le forze dell’ordine.

Lo stalker è stato rintracciato il 29 marzo in un appartamento ad Alba Adriatica, città per la quale l’uomo aveva un foglio di via con divieto di ritorno del Questore di Teramo.

Il 35enne al momento dell’accesso in casa da parte del personale operante si è disfatto di un contenitore di plastica in cui custodiva piccole dosi di cocaina per le quali è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.012 volte, 1 oggi)