MONSAMPOLO DEL TRONTO – Svolta nel mistero della donna scomparsa a Monsampolo del Tronto da una ventina di giorni. Purtroppo Emidia Traini è stata ritrovata cadavere sulla spiaggia di Frigole (Lecce) nel giorno di Pasquetta, il 28 marzo.

Gli inquirenti, scorrendo la lista delle persone scomparse di recente, avevano ipotizzato che si trattasse dell’anziana tramite alcuni accertamenti.

Nella mattinata del 7 aprile i familiari sono giunti all’ospedale di Lecce e hanno riconosciuto l’88enne scomparsa il 18 marzo da Monsampolo del Tronto.

Alle 12.45 è prevista una conferenza alla Questura di Lecce con ulteriori dettagli sulla vicenda. (CLICCA QUI PER VISUALIZZARE)

Il medico legale, a quanto riportato dall’Agi, ha escluso che il cadavere sia finito in mare dalla Provincia di Ascoli e che sia stato poi trasportato fino alla Puglia meridionale dalle correnti non avendo rilevato traumi o fratture che sarebbero stati determinati dal contatto con gli scogli e neanche elementi che potessero far pensare a una lunga permanenza in acqua.

Alla Squadra Mobile di Lecce sono affidate le indagini per chiarire i motivi per cui la donna si trovasse in Salento, dove si suppone che sia morta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.723 volte, 1 oggi)