MALTIGNANO – “L’Uniproject non ha mai ricevuto rifiuti da Tempa Rossa con cui non ha mai avuto alcun tipo di rapporto né diretto né indiretto: per quanto riguarda invece la centrale Eni di Viggiano, pur non avendo un contatto diretto, sono stati ricevuti lo scorso anno dei rifiuti tramite un subappalto di un altro impianto che intrattiene rapporti diretti con Eni’‘.

E’ quanto spiega in una nota, riportata dall’Ansa, l’azienda di Maltignano coinvolta nell’inchiesta della procura di Potenza su un presunto smaltimento scorretto dei rifiuti liquidi prodotti dall’Eni Cova di Viggiano.

Secondo quanto riportato nella nota ”L’Uniprogect nell’ambito di tale lavoro non sono state mai accertate irregolarità durante le fasi di controllo in accettazione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi pervenuti ai nostri impianti per essere sottoposti a depurazione. L’azienda tutelerà la propria attività e l’onorabilità dei propri dirigenti e dipendenti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)