ASCOLI PICENO – Daniele Cacia alla vigilia del match aveva detto “niente è scontato”, è già perchè ogni partita è una storia a se e le partite non si vincono sulla carta, l’Ascoli è riuscita nell’impresa, battuto il Cagliari di Rastelli. Un boato dalla curva sud al termine di un match che nel secondo tempo ha visto i sardi tentare il tutto per tutto, un assedio che porta i rossoblù innumerevoli volte ad essere pericolosi in area, ci provano Cerri di testa, Joao Pedro, Giannetti, Salomon dalla distanza ma oggi la porta di Ivan Lanni sembra essere benedetta. Nei minuti di recupero addirittura due legni per il Cagliari con Salomon e Farias.

Nel primo tempo l’Ascoli sembra viaggiare sulla scia dell’entusiasmo post Perugia, stesso schieramento e un Cacia in splendida forma sembrano essere il preludio di una  giornata che non si dimenticherà presto. Alcune novità nel Cagliari che lascia in panchina Farias al suo posto Giannetti e Fossati che non scenderà in campo, così come Pisacane che non viene schierato tra i titolari. Ascoli subito in vantaggio con bomber Cacia all’ottavo, traversone dalla tre quarti di Dimarco, arriva puntuale l’attaccante calabrese che infila al volo sotto la traversa. Il Cagliari attacca giocando di rimorchio, l’Ascoli invece colpisce in contropiede, raddoppio con un gol da cineteca ancora di Cacia, lancio di Dimarco nello spazio, il centroavanti da trenta metri tenta e riesce nell’impresa di infilare in rete con un perfetto pallonetto.A metà frazione Sau è costretto a lasciare il campo infortunato al suo posto Cerri. Poi una serie di attacchi con Joao Pedro sempre pericoloso e Cinaglia che salva sulla linea un gol che sembrava fatto.

Nella seconda frazione i bianconeri sono più stanchi e all’undicesimo Bianchi atterra Giannetttti in area, rigore e ammonizione per il bianconero espulso per doppio giallo, batte Joao Pedro e non fallisce. L’assedio dei sardi non viene premiato perchè la difesa bianconera oggi è invalicabile e Milanovic negli utlininmi minuti alza il muro. E i seimila tifosi possono esultare per questa seconda vittoria consecutiva e soprattutto una vittoria che in cui pochi avrebbero sperato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 225 volte, 1 oggi)