OFFIDA – Firmato l’atto di vendita delle reti gas di Offida alla Centria srl di Arezzo per una somma che ammonta a 2.907.760 di euro.

La firma è avvenuta a Prato, nello studio del notaio Renato D’Ambra alla presenza degli amministratori di Centria e dei rappresentanti del Comune di Offida: il sindaco Valerio Lucciarini, l’architetto Fabio Menzietti, il geometra Dario Giudici, il Presidente di Energie Offida Enio Marchei.

“Una giornata storica per la nostra città – ha dichiarato Lucciarini – l’impegno di anni a servizio della propria collettività, quando trova passione, determinazione ed efficacia, riesce a raggiungere risultati memorabili in un momento difficile per gli enti locali. Ora per Offida si apre ufficialmente la pagina delle opportunità.”

Il bando di gara indetto dal Comune di Offida, scaduto il 28 dicembre, era partito con una base d’asta di 2.746.485,12 euro, la valutazione reti e la consulenza tecnica sono state effettuate dalla Jericho srl di San Benedetto del Tronto. La Centria srl si è aggiudicata la gara con un’offerta di 2.907.760 di euro. Offida, lo ricordiamo,  è stato il primo Comune italiano ad aver verificato le possibilità tecniche di vendere le reti prima della gara a cui avrebbe comunque dovuto partecipare, secondo una legislazione nazionale che ha unito i Comuni in Ambiti Territoriali Minimi, come membri dell’Atem di Ascoli Piceno.

L’amministrazione non ha voluto attendere una procedura comunque complicata e ha anticipato la vendita delle reti perché consapevole che, essendo queste un patrimonio immobiliare, sarebbero andate incontro a svalutazione.

Comuni come Lecco e altri del nord Italia, proprio dall’esperienza di Offida, hanno avviato le procedure per la vendita autonoma delle proprie reti gas, prima delle gare Atem.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 251 volte, 1 oggi)