ANCONA – Blitz del Nucleo Tpc di Ancona. A seguito di una operazione condotta in sinergia dalla Procura di Pesaro dai carabinieri  del  T.P.C.  di  Ancona e della Soprintendenza Archeologia di Ancona , è stata recuperata una preziosa stele di origine “Picena” detenuta in una abitazione di Mondolfo.

Il bene recuperato databile tra il VI e il IV secolo a.C.  pur essendo soggetto  a ulteriori integrazioni e eventuali modifiche a seguito di un più approfondito studio ed ulteriori analisi è di notevole importanza scientifica per la sua provenienza dalla zona di Mondolfo in quanto rappresenta l’attestazione più settentrionale del gruppo linguistico Piceno.

I particolari del recupero saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che sarà tenuta presso i carabinieri  Nucleo Tpc di Ancona il 13 aprile alle ore 10.30. (CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL RESOCONTO)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 414 volte, 1 oggi)