ASCOLI PICENO –  Daniele Cacia, capitano  e uomo copertina ultimamente di questo Ascoli rinato, questa mattina ha partecipato all’evento “Special Sport Day”, organizzato dalla DFG Sport in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e l’OPES (Organizzazione Per l’Educazione allo Sport) e patrocinato fra gli altri dal CONI, dalla Lega di Serie A e Serie B, dall’AIC e da Special Olympics.

Il tour, iniziato a febbraio scorso, ha finora coinvolto 14 città, e oggi ha fatto tappa ad Ascoli, presso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Fermi” di Ascoli Piceno, il  tema, “Sport e disabilità”, trattato più volte dall’Ascoli Picchio.

Hanno introdotto i lavori il Direttore Esecutivo della DFG Sport Giovanni Di Giorgi e il Resp. Comunicazione della DFG Fabio Benvenuti che  ha raccontato agli alunni (presenti anche quelli dell’Istituto Linguistico) la propria esperienza di calciatore e di come il calcio lo abbia aiutato a cresce, avendo lasciato molto presto la sua città d’origine, Catanzaro.

Presenti anche l’Assessore allo Sport del Comune di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni, l’azionista dell’Ascoli Gianluca Ciccoianni e la Preside dell’Istituto Patrizia Palanca. Il calciatore, dopo l’intervento, si è prestato al rituale della firma sul muro dei campioni di “Special Sport Day” e sulla sua maglia che proseguirà il tour in Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 145 volte, 1 oggi)