ASCOLI PICENO – Il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, insieme ai Consiglieri Evangelisti, Bellini, Antognozzi e Corradetti, presenti i tecnici del Servizio Patrimonio ed Edilizia Scolastica, ha fatto il punto stamane sull’ampliamento del polo scolastico Mazzocchi e sugli interventi già realizzati nel 2015 o previsti nelle prossime annualità per le scuole superiori del territorio. Sono stati appaltati, e a breve, partiranno i lavori di ampliamento del Polo Scolastico di Ascoli Piceno che aumenteranno gli spazi didattici destinati all’Istituto Tecnico Statale “Mazzocchi”. Verrà realizzato un nuovo corpo di 8 aule, sviluppato su due piani, che consentirà di ospitare circa 930 alunni.

“Complessivamente l’investimento ammonta a 744 mila euro – ha spiegato la Consigliera Valentina Belliniun impegno importante che porta a compimento un progetto atteso da anni, finanziato con fondi regionali, fondi ministeriali e risorse proprie dell’Ente. Lo scorso marzo sono stati già realizzati lavori propedeutici all’avvio dell’ampliamento per un importo di circa 44 mila euro e la Provincia ha già approvato il progetto esecutivo per la realizzazione delle sistemazioni esterne, del costo complessivo di 100 mila euro”.

“Le scuole costituiscono una priorità assoluta – ha sottolineato il Presidente D’Erasmo – il nostro obiettivo è di ottenere il certificato di prevenzione incendi per tutti gli istituti superiori del territorio e la Provincia di Ascoli è tra le più virtuose a livello nazionale sotto il profilo di questo adeguamento alla normativa. Nel corso del 2015 sono stati eseguiti interventi su tutti gli edifici scolastici di competenza dell’Ente per 273 mila euro con opere di manutenzione ordinaria e straordinaria: dall’eliminazione di barriere architettoniche, alla sistemazione di impianti, fino alla cura di spazi esterni e verde. Tutto questo è stato compiuto senza poter contrarre nuovi mutui, ma con una tenace azione di recupero di risorse a livello nazionale, regionale ed europeo. Per il futuro sono stati già individuati interventi da eseguire per circa 542 mila euro, di cui 218 mila di particolare urgenza”.

 

Il Presidente D’Erasmo ha fatto anche cenno all’impegno della Provincia sui tavoli tecnici a tutti i livelli istituzionali per quanto riguarda l’area di crisi industriale complessa ed annunciato che si incontrerà con tutti i sindaci del Piceno per delineare insieme le progettualità e il miglioramento dei servizi della Provincia come nuovo Ente di Area Vasta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 227 volte, 1 oggi)