SPINETOLI – “Stupisce come un politico di lungo corso voglia difendere una causa persa in partenza – incalza subito l’Onorevole del Pd – L’amicizia e la stima che mi legano a Ciccanti mi permettono di fare alcune ovvie ma determinanti precisazioni”. L’onorevole del Pd, Luciano Agostini precisa subito che non si può tradurre in politica ciò che non ha nulla a che vedere con la politica e conferma che a Spinetoli, così come nel resto dei Comuni della Vallata del Tronto, non ci sono rotture tra Pd e Udc.

“Un problema di carattere personale e imprenditoriale – prosegue Agostini – dovrebbe essere relegato all’interno di un sano comportamento amministrativo. Fermo restando che il rispetto della legge debba investire tutti i cittadini, a maggior ragione deve riguardare chi è impegnato a gestire la cosa pubblica”.

L’onorevole  Pd si auspica che il rappresentante dell’Udc in questione risolverà i suoi problemi e ricorda che l’Amministrazione Luciani è sempre disponibile ad ascoltare i suoi cittadini (e il rappresentante dell’Udc è prima di tutto un cittadino di Spinetoli) e, ove sia possibile, a trovare delle soluzioni che però non ledano agli interessi generali della collettività. Inoltre invita a Ciccanti, nel caso avesse lui stesso delle soluzioni compatibili, di renderne partecipe il Comune di Spinetoli e si dichiara disponibile a un incontro con lui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)