ASCOLI PICENO – La tradizionale celebrazione che si svolgerà a Colle San Marco lunedì 25 aprile, di cui ricorre quest’anno il 71° anniversario della Liberazione e il 68° anniversario della Costituzione, acquista una valenza ancora più significativa. Il Sacrario ai caduti è stato infatti riqualificato dalla Provincia, dopo oltre 20 anni, con lavori di restauro e risanamento sul monumento che hanno riguardato anche l’area circostante. L’Amministrazione Provinciale e l’A.N.P.I. hanno rivolto un invito congiunto speciale a tutti i sindaci del Piceno ad intervenire alla cerimonia e alle autorità civili e militari del territorio tra cui l’On. Luciano Agostini e la Vice Presidente della Regione Marche Anna Casini. Per l’occasione, la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini ha inviato al Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo e al Presidente dell’A.N.P.I. provinciale Pietro Perini un suo messaggio rivolto alle autorità, ai partecipanti e a tutti i cittadini del Piceno per l’iniziativa.

“Custodire con cura i luoghi – come quello in cui è stato edificato questo memoriale – che segnano il cammino del nostro Paese verso la libertà e la democrazia – scrive la Presidente Boldrini – rappresenta una responsabilità civica oltre che un dovere morale. Si tratta anzitutto di mantenere viva la testimonianza del sacrificio di tutti coloro che – spesso giovanissimi, torturati, perseguitati o internati nei campi di sterminio – hanno perso la loro vita per garantirci un orizzonte di diritti e di democrazia. Ed occorre al tempo stesso trasmettere alle giovani generazioni il senso e il valore della Lotta di liberazione”.

 

Entrando nel dettaglio del programma della giornata di lunedì 25 aprile: si inizierà, alle 9, con la deposizione della corona dinanzi al Palazzo del Governo, in piazza Simonetti. Da li, quindi, partirà il corteo delle autorità civili e militari diretto a piazza Roma dove, alle ore 9.15, sarà deposta una corona sul monumento ai caduti. Alle ore 9.30, quindi, le autorità si trasferiranno a Colle San Marco dove, alle 10, prima della deposizione della corona sul cippo e sul sacrario ai caduti per la Resistenza e la resa degli onori ai caduti, verranno pronunciati gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni.Prenderanno la parola il Prefetto di Ascoli Piceno dott.sa Graziella Patrizi, il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, il Sindaco di Ascoli Piceno avv. Guido Castelli e il Presidente del Comitato provinciale A.N.P.I. Pietro Perini. Chiuderà la giornata, alle 11, la celebrazione della Santa Messa in memoria di tutti i caduti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 119 volte, 1 oggi)