ASCOLI PICENO – Il giorno 7 maggio alle ore 11,30 si è tenuta la conferenza stampa conclusiva relativa al progetto “Alternanza Scuola Lavoro” che ha coinvolto la classe V A del Liceo economico Sociale Stabili – Trebbiani di Ascoli Piceno, l’Unione Montana Tronto e Valfluvione, l’associazione turistica Terra delle Meraviglie in co-working con Marry me organizzazione eventi e comunicazione e la Camera di Commercio di Ascoli Piceno.

Il progetto, avviato nel mese di marzo con una parte seminariale-formativa tenuta dagli esperti della Camera di Commercio di Ascoli Piceno Federica Giusti e Luca Bartolini, sui temi della digitalizzazione del Made in Italy alla scoperta delle potenzialità del web nella promozione del territorio, ed in particolare sulla “Comunicazione e gestione dei social media”. Di non trascurabile rilevanza è stato il contributo di “Terra delle meraviglie”, associazione turistica dell’Unione Montana che ha dato lo spunto creativo al progetto, e della società di eventi e comunicazione Marry Me, che ha seguito attivamente la parte operativa “in house” dei ragazzi, nel ruolo di tutor aziendale.

La parte operativa dell’alternanza è stata svolta con il fine di informare gli studenti sulle ricchezze del territorio piceno, dando spunti di comunicazione turistica per stimolarli dal punto di vista creativo e della ricerca, a realizzare delle comunicazioni di impatto sui comuni dell’Unione Montana, output che verranno poi pubblicati sui social e sul sito in restyling www.terradellemeraviglie.it. La classe, divisa in gruppi di lavoro, ha gestito in autonomia la parte di ricerca e di sviluppo dei progetti, ed un referente di ognuno di essi li ha riportato con entusiasmo l’esperienza: i ragazzi hanno prodotto articoli, editoriali, foto e video applicando le competenze acquisite nella parte seminariale. I primi contenuti verranno pubblicati sui social di Terra delle Meraviglie(Facebook ed Instagram) a partire da metà maggio.

Il presidente dell’Unione Montana Domenico Pala, ha sottolineato l’importanza del connubio fra scuole e lavoro, nell’ottica dell’esperienza e della presa di consapevolezza di quanto appreso in ambito formativo e le personali aspirazioni, ambizioni e competenze. Durante l’attività di alternanza, infatti, i ragazzi hanno avuto anche la possibilità di partecipare a dei momenti di consulenza orientativa, preziosi per chi intende approcciarsi al mondo del lavoro o a quello universitario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)