ASCOLI PICENO – Torna ad Ascoli in occasione di Ascoli-Livorno, sabato 14 maggio ore 15 al Del Duca, il bomber brasiliano Walter Junior Casagrande, leggenda del calcio ascolano che vestì la maglia bianconera dal 1987 al 1991 totalizzando 38 reti in 96 presenza.Il ritorno di Walter Junior Casagrande, dopo quello di Giuliano Bertarelli, rientra nel progetto del club “Picchio Legend: passato e futuro”.

“Casao” raggiungerà Ascoli Piceno nel pomeriggio di venerdì 13 maggio insieme al figlio Symon e parteciperà alla cena esclusiva organizzata dall’Ascoli Picchio presso l’Hotel Villa Picena di Colli del Tronto (info e prenotazioni in calce) e riservata ai primi 300 che acquisteranno il biglietto. In occasione di questo storico ritorno ad Ascoli, il club bianconero ha realizzato una maglia celebrativa con l’immagine di Casagrande disegnata da Marco Viozzi.

La Società comunica: Soltanto la conoscenza del proprio passato consente di capire il presente e dove si è proiettati; è sulla memoria che si fonda il futuro, sui ricordi, sulle storie vissute, sui miti, sui beniamini, sugli “eroi” rimasti scolpiti nella memoria di tutti, anche dei più piccoli a cui sono stati tramandati, sulle leggende appunto, che hanno contribuito a costruire il passato del club più antico delle Marche, il quarto più antico d’Italia: l’Ascoli. Una Storia importante come quella del club bianconero rappresenta l’orgoglio per ogni tifoso, un punto di riferimento non soltanto per Ascoli calcistica, ma per tutti coloro che si identificano nel concetto che nulla è impossibile. La storia dell’Ascoli va tramandata alle nuove generazioni come quel patrimonio comune su cui poggiare le fondamenta del presente per costruire il  futuro.Lo spirito combattivo, vincente e tenace ha sempre caratterizzato il club bianconero e il popolo di tifosi che lo hanno sostenuto, che lo sostengono e lo sosterranno, lo stesso spirito di coloro che hanno vissuto momenti più difficili, le vittorie, i sogni, i record, le sconfitte e che con questo progetto si vogliono ricordare, onorare e tramandare: gli uomini della “Leggenda”.

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)