ASCOLI PICENO – Si intitola “Il campionato degli italiani” ed è un’antologia che narra con lo strumento della narrativa il rapporto simbiotico che esiste in Italia tra una squadra di calcio e il tessuto sociale dove insiste. E se è il campionato degli italiani non poteva non essere la Serie B, che ha proprio come spot il concetto dell’appartenenza a ben 15 regioni dello Stivale.  L’antologia “Il campionato degli italiani” (ed. ego/omicron, pp 250), dopo le tappe di Latina, Salerno, Terni, Avellino, Brescia, Pescara e Modena, nella mattinata di Martedì 3 Maggio è stata presentata in Lega B a Milano alla presenza del presidente Andrea Abodi, dell’allenatore Emiliano Mondonico, veterano di panchine in cadetteria, del giornalista Gianluca Di Marzio, una sorta di testimonial del mondo calcistico nazionale, del curatore dell’antologia Gian Luca Campagna, giornalista, che ha messo su questa rosa di narratori del pallone e del sociale.
E non poteva mancare una tappa ad Ascoli Piceno, che si terrà nella serata di Martedì 17 Maggio (a partire dalle ore 19) nel suggestivo scenario della Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani. Sarà una presentazione-evento aperta a tutti che punta a coinvolgere l’intera città e la tifoseria bianconera, alla presenza del giornalista-scrittore Gian Luca Campagna che ha avuto la fortunatissima idea di questo progetto editoriale che ha coinvolto tanti scrittori, cronisti e semplici appassionati di calcio in rappresentanza delle 22 squadre del campionato di Serie B 2015/2016. Un appuntamento che sarà arricchito dall’intervento in collegamento diretto da Milano del presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi (grande fautore e promotore dell’antologia), con la presenza in sala di ospiti di prestigio, autorità, massimi dirigenti dell’Ascoli Picchio ed alcuni degli autori della raccolta come la fashion blogger Eva Pommerouge (che ha parlato del suo Latina e della sua Latina) e del giornalista pescarese Oscar Buonamano.
Storie che hanno come sfondo i colori di Pescara e Virtus Lanciano, Avellino e Salernitana, Cesena e Modena, Virtus Entella e Spezia, Brescia e Como, Novara e Pro Vercelli, Ternana e Perugia, Latina e Cagliari, Trapani e Crotone, Ascoli e Bari, Livorno e Vicenza. E la bellezza dei racconti è proprio questa: i diversi campanili, raccontati da scrittori, giornalisti e blogger dalle differenti anime, risultano emozionanti e vivi, come lo è una partita di calcio risolta con un rigore (sacrosanto) al novantesimo”.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 79 volte, 1 oggi)