ASCOLI PICENO – Il tecnico bianconero Mangia è stato il caso della settimana, fatte le valigie e tornato a Milano ufficialmente per motivi di salute,  al termine della stagione firmerà la rescissione del contratto che scade nel giugno 2017. L’Ascoli però ora deve pensare a salvarsi mancano due giornate e il Lanciano a cui hanno restituito i punti che sale a quota 42 cambia tutto nella lotta salvezza, al Picchio comunque manca poco per l’agognato traguardo.

Lo stesso Spinelli, Presidente del Livorno, a La Nazione dichiara: “Ho già parlato con la Lega, con Lotito e con altri ,ci stiamo muovendo un po’ tutti, perché così hanno scombussolato tutta la classifica. La Lega dovrebbe muoversi. Penso che ci siano margini per fare qualcosa, ma bisogna capire prima le motivazioni…Comunque sono scese tante di quelle squadre importanti che possiamo ripartire anche noi con i nostri giocatori. Però non ci arrendiamo mica, lotteremo fino all’ultimo perché ci sono diverse squadre impelagate. So che ad Ascoli c’è un po’ di malumore, altre squadre che dichiarano appena 2,5 milioni di organico e basta… Vediamo.”

Prosegue all’Ecoservices la preparazione per la gara di sabato col Livorno, in programma sabato alle 15:00 al Del Duca.a parte si è allenato so lo H’Maidat. Domani alle 11:30 è in programma allo stadio la seduta di rifinitura a porte chiuse.

Sarà il figlio d’arte, Luca Pairetto della sezione di Nichelino, coadiuvato da Giovanni Colella di Padova e Tarcisio Villa di Rimini. Quarto Ufficiale è Emanuele Mancini della sezione di Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 242 volte, 1 oggi)