ASCOLI PICENO – Alla vigilia della sfida che può valere la salvezza contro il Livorno, parla Beggi, che guiderà la squadra dalla panchina dopo l’addio di Mangia e vista la squalifica del vice Cozzi:”Abbiamo lavorato come sempre.  La squadra ha lavorato bene,  è una situazione complessa ma ci sono gli stimoli giusti. La prestazione sarà decisiva. Il gruppo è compatto. Bianchi ci sarà. “H’maidat è l’unico indisponibile per la sfida di domani prevista in un Del Duca gremito  alle ore 15.

“Noi portiamo la nostra proposta di gioco, le valutazioni sono sempre le stesse. C’è un blocco storico che sicuramente giocherà. Per loro è ultima spiaggia, può essere un vantaggio e un  pericolo per noi. Ci sono valori importanti con giocatori di categoria, che sanno giocare questo campionato. Sta a noi rendergliela difficile. L’esigenza è quella di personalizzazione un gioco collettivo ma il calcio lo fanno i giocatori. Noi non spostiamo equilibrio. Tutti ci mettiamo del nostro ma i protagonisti sono i calciatori. Non ci fidiamo del Livorno, anche loro sono in difficoltà. Non abbiamo mai visto un tale attaccamento alla squadra da parte dei tifosi. Vinciamo per loro.”

Tornerà al Del Duca da ex, Luca Antonini e anche il centrocampista Luci, che giocò nell’Ascoli dalla stagione  2007/08 alla stagione 2009/10.  Il tecnico degli amaranto, Gelain, ha dichiarato come riportato dal sito ufficiale:”Andiamo sempre in campo convinti di dare il massimo, forse giocare sempre gare da dentro o fuori non ci ha agevolato nel rendimento. Dovremo cercare con decisione la vittoria, senza gettarci avanti in modo scriteriato e sbilanciarci. Si può vincere in diversi modi”.

I precedenti al Del Duca: 11 gare, 2 in serie A, 6 in B, 3 in C. 4 vittorie per il Picchio, 5 per  il Livorno cinque e due pareggi.

Foto riprese dal sito dell’Ascoli Picchio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)