CAGLIARI – Blitz dei carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Cagliari. Avevano falsificato le ceramiche dei maestri sardi Federico e Melkiorre Melis, Ciriaco Piras e Vincenzo Farci, tutti noti artisti del ‘900 mettendo poi in vendita le opere su Internet nelle aste online.

Dieci persone risultano indagate per frode in commercio, ricettazione e contraffazione di circa 50 opere d’arte. Sotto la lente degli inquirenti anche due marchigiani.

Sequestrati dai militari le opere di ceramica (piatti, piastrelle e vassoi). L’inchiesta era stata avviata alla fine del 2014 a seguito di verifiche relative allo smercio su Internet di alcuni pezzi di Melkiorre e Federico Melis.

Secondo il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Cagliari potrebbero essere state create da uno o più falsari. Sono in corso altre indagini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 236 volte, 1 oggi)