ASCOLI PICENO – Il prossimo 6 giugno partirà il cantiere per la ristrutturazione ed il consolidamento del ponte di San Filippo ad Ascoli Piceno. Il costo dell’intervento è pari ad 1 milione di euro, per metà garantito da un finanziamento della Protezione civile nazionale (516 mila euro) e per l’altra metà attraverso un mutuo.

Dal 6 giugno l’intervento richiederà la chiusura del ponte stesso per circa 4 mesi: “Stiamo allestendo tutta una serie di accorgimenti per mitigare gli effetti di questa chiusura che porterà alcune difficoltà alla circolazione – dichiara il sindaco di Ascoli Guido Castelli – Abbiamo voluto iniziare i lavori in prossimità dell’estate perchè, con le scuole chiuse, il traffico è meno intenso”. Nei successivi mesi il ponte verrà riaperto e sarò percorribile, si continuerà comunque a lavorare sotto per il consolidamento delle pile.

“Ci sarà anche un allargamento della sede stradale con la finalità di ricavare spazio per una ciclabile e per una pedonale – aggiunge il primo cittadino ascolano -, con un attraversamento del ponte che sarà così più agevole e sicuro”.

Collateralmente saranno fatti dei lavori per una pista ciclabile che unirà il ponte di San Filippo al quartiere Monticelli, in abbinamento alle opere che collegheranno l’Aci allo stesso ponte. Un dimensionamento sia ciclabile che pedonale della città volto ad unire il centro storico a Monticelli. “Un ulteriore intervento già finanziato – prosegue Castelli – prevederà il miglioramento della ciclabilità anche tra l’Aci e la stazione, in maniera tale che questo disegno complessivo possa essere effettivamente realizzato. Abbiamo obiettivi importanti, si parte il 6 giugno per finire il tutto entro la fine dell’anno o al massimo all’inizio del 2017″.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)