ANCONA – Cresce la ristorazione ambulante nelle Marche con un incremento del 25 per cento delle imprese impegnate nel 2016 nella preparazione di cibo per il consumo immediato presso banchi del mercato o con furgoni attrezzati. E’ quanto emerge dallo studio sul “Cibo di strada tra rischi ed opportunità” realizzato dalla Coldiretti sulla base di dati Unioncamere in occasione della mobilitazione per difendere l’identità alimentare locale che rischia di sparire dai centri storici dove ha rappresentato per secoli un valore aggiunto inestimabile dal punto di vista culturale e turistico.

Alla crescita si accompagna infatti, denuncia Coldiretti, il rischio di una progressiva tendenza alla diffusione di alimenti lontani dalle tradizioni gastronomiche locali dal kebab al sushi, con un appiattimento ed una omologazione verso il basso che distrugge le distintività. Eppure nella nostra regione non mancano i cibi di strada di qualità, a partire dalla “regina” Oliva ascolana del Piceno Dop, dalla Crescia nelle sue differenti versioni, per continuare con specialità locali come il Calcione di Treia o il Chichiripieno di Offida. Ma non mancano anche nuove idee, come il Marchburger, l’hamburger di razza bovina marchigiana promosso da Bovinmarche.

Un patrimonio che, fra tradizione e innovazione, va adeguatamente tutelato, poiché può rappresentare un volano economico dalle grandi potenzialità, specie se si considera che nelle Marche del futuro ci saranno più di due cuochi per ogni operaio, con la crisi che ha cambiato profondamente le aspirazioni dei giovani e ha provocato il crollo delle iscrizioni agli istituti professionali a indirizzo industriale rispetto al boom delle scuole di enogastronomia e turismo, come dimostrano le iscrizioni all’alberghiero degli ultimi anni.

A sostenere questo percorso di qualificazione dell’offerta alimentare sono anche i mercati degli agricoltori che, sottolinea la Coldiretti, si sono diffusi in molte grandi e piccole città grazie alla Fondazione Campagna Amica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 219 volte, 1 oggi)