ASCOLI PICENO – Nella Sala  Docens di Ascola, gremita , tutti in ascolto delle ragioni del NO per il Referendum del prossimo ottobre. Presente il prof. Francesco Pancho Pardi del Comitato esecutivodel Comitato Nazionale. La puntuale e dettagliata esposizione del prof. Pardi ha catturato l’attenzione del vasto pubblico che ha potuto approfondire, anche con un serrato dibattito, le grandi e importanti questioni che sono legate all’esito del referendum.

Si è parlato delle enormi conseguenze negative per l’assetto istituzionale del Paese che si celano dietro il ddl della Riforma (cosiddetto Renzi-Boschi). Questo disegno di legge, di iniziativa governativa e non parlamentare, di riforma della Parte II della Costituzione viene aspramente criticato infatti perchè: dissolve l’identità della Repubblica nata dalla Resistenza,   è stato costruito per la sopravvivenza di un governo e di una maggioranza privi di qualsiasi legittimazione sostanziale dopo la sentenza con la quale la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità del «Porcellum». Colpisce irrimediabilmente il principio della rappresentanza politica e gli equilibri del sistema istituzionale.

Nel lungo dibattito che ne è scaturito in tutti i partecipanti si è rafforzato l’impegno e la convinzione di battersi contro questa modifica della Costituzione. Il vero obiettivo della riforma è lo spostamento dell’asse istituzionale a favore del governo svuotando il potere del parlamento. L’impatto sulla sovranità popolare, sulla rappresentanza, sulla partecipazione democratica, sul diritto di voto è indiscutibile.

Un forte NO, quindi, per impedire che questa “riforma” cambi il volto costituzionale delle nostra Repubblica. Il comitato ascolano si è costituito per opera dell’Arci e Anpi locali insieme a tanti cittadine e cittadini ascolani che continueranno per tutta l’estate ad organizzare  banchetti per sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica per un NO consapevole e convinto al referendum. E’ intenzione del Comitato locale di aprire una sede cittadina.

La prossima iniziativa del comitato sarà una cena di informazione e sottoscrizionepresso il Tufilla Club per il giorno martedì 28 giugno, di cui prossimamente saranno datimaggiori informazioni. La cena sarà un importante momento di confronto ed è rivolta a tuttii cittadini che hanno voglia di capire e partecipare alle scelte che cambieranno il lorofuturo.

Per partecipare alla cena rivolgersi a Matteo Giorgi (366.3981115). Per contatti col comitato rivolgersi a Alessandro Cappelletti (342.7678504).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 160 volte, 1 oggi)