ASCOLI PICENO – La tanto attesa riunione tra la Società bianconera e Daniele Cacia, sembra non essere stato poi cosi chiarificatorio, servirà un ulteriore incontro per definire l’accordo tra le parti.

Il nuovo DS dell’Ascoli Giaretta ha incontrato l’entourage del bomber non è detto che la partenza sia così scontata. Anche perchè il Venezia ha fatto un passo indietro, il DS dei lagunari ha sentenziato: “Noi non abbiamo mai trattato Cacia, come del resto Evacuo – ha detto Perinetti, intervistato da La Nuova Venezia – Sono giocatori con ingaggi da prima fascia in serie B, noi cerchiamo è vero un centravanti in grado di assicurarci tanti gol, ma sul mercato ci stiamo muovendo con oculatezza e cercando giocatori che sposino il nostro progetto».

Il Lecce in pressing su Leo Perez sembra dover abbandonare l’idea di portare in Salento l’attaccante di Mesagne, la società bianconera lo vuole trattenere, ha altri due anni di contratto. Il Pescara è interessata a Jankto, il gioiello del centrocampo bianconero è di proprietà dell’Udinese, si lavora comunque per la sua permanenza sotto le cento torri per un’altra stagione. Federico Dimarco, di proprietà dell’Inter, invece è destinato ad una squadra della massima serie, i neroazzurri trattano per un suo passaggio al Sassuolo, sfuma così l’ipotesi di poterlo tenere ancora nel piceno.

Una squadra da rifare insomma considerando che  Milanovic è tornato a Palermo che possiede il suo cartellino,  Del Fabbro tornato a Cagliari per fine prestito ed è diretto a Olbia, Altobelli è rientrato al Frosinone, così come  Petagna acquistato dall’Atalanta e Doudou che mai però aveva convinto tornano a Bergamo. Da vedere poi se si potrà prolungare il prestito di  Bianchi mentre Giorgi che ha un contratto di 4 anni dovrebbe essere perno del progetto insieme al richiestissimo Orsolini.  De Grazia vorrebbe più spazio e la Maceratese è pronta a riportarlo in biancorosso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 211 volte, 1 oggi)