SPINETOLI – Riportiamo e pubblichiamo una nota del Sindaco di Spinetoli,  Alessandro Luciani, sull’ex segretario comunale Giampaolo Paolucci.

“Volevo soltanto sottolineare alcuni aspetti ben precisi riguardo all’atto di  sfiducia nei confronti del segretario comunale Giampaolo Paolucci. Innanzitutto vorrei precisare che il segretario non può dimettersi perché viene incaricato dal sindaco e sfiduciato dal sindaco. Dopo l’approvazione del Bilancio e alcuni passaggi importanti per l’ Amministrazione abbiamo pensato di fare un atto di sfiducia con tanto di lettera firmata da me e dal Sindaco di Castorano e tutti eravamo informati sui fatti. Riassumo i motivi della sfiducia in alcuni punti, partendo dal presupposto che noi amministratori abbiamo sempre lavorato in piena trasparenza e legalità, per cui il segretario poteva svolgere il suo lavoro nella maniera più serena possibile. Purtroppo però il segretario veniva da un comune con pianta organica completa, mentre a Spinetoli mancava una figura che potesse scrivere o pubblicare delle delibere. Purtroppo con la crisi economica incombente tutti noi dobbiamo corciarci le maniche. Paolucci è una persona molto preparata, ma nei comuni piccoli non basta, bisogna anche essere disponibili a relazionarsi. Il segretario è stato sfiduciato anche perché ormai con alcuni dipendenti pubblici è venuto a mancare il rapporto di collaborazione e fiducia.
L’opposizione in tutto questo, invece di uscire subito sulla stampa, avrebbe potuto sentire prima noi amministratori e i dirigenti per capire cosa era successo. Comunque posso già anticipare che, dalla prossima settimana, si terranno diversi colloqui  per il nuovo segretario del Comune di Spinetoli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)