ASCOLI PICENO – Il Consorzio  vini piceni comunica di avere presentato alla Regione Marche un progetto di investimenti per la promozione sui paesi terzi. Si tratta del più consistente progetto mai presentato  dall’associazione pari ad Euro 1.4040.500,00 di cui  581.800 negli Usa, 419.200 in Cina-Hong Kong e 369.150 in Canada oltre le spese tecniche.

La presidente Angela Velenosi ha dichiarato:”  Questi numeri  fanno capire che il  futuro enologico  del Piceno é nelle mani dei consorziati che hanno dato prova di un grande senso progettuale. L’accordo varato significa un investimento personale per loro e fa capire che l’importanza della promozione e del marketing è stata ben compresa. In questi anni di Presidenza,  credo di aver visto il Consorzio crescere e con esso le potenzialità del territorio. Credo che, con gli sforzi fatti fino ad ora, abbiamo portato il territorio ad avere le carte per essere un valido competitor sul mercato internazionale. Assieme abbiamo guardato al futuro, portando a termine il cambio generazionale, senza dimenticare il ponte con la tradizione ed il saper fare che ci rende unici ed inimitabili. Ci manca quindi questo ultimo passo da compiere per poter pienamente entrare a competere nel mercato internazionale. E’ un piacere compiere questo passo storico per il nostro territorio. Agli associati, va il merito di dare al Piceno la possibilità di entrare tra i grandi nomi della vitivinicoltura internazionale”.

Questo ulteriore passo segue l’altro grande risultato ottenuto con la recente approvazione del bilancio consuntivo 205 dove è stato registrato un utile di circa 70.000,00 segno della bontà delle scelte finanziarie che ha permesso al Consorzio di abbassare le quote annuali di partecipazione da Euro 177 a punto ad Euro 160

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte, 1 oggi)