OFFIDA – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato, giunto in redazione da parte di Claudio Sibillini, capogruppo di Offida Solidarietà e Democrazia.

Comprensibile, e per certi versi anche giustificato, l’imbarazzo dell’ex Assessore Casagrande che oggi tenta di rinnegare il suo ruolo di ex delegato alla Cultura cercando di far credere, con argomentazioni risibili anche per i bambini,  che era addirittura contrario alla promozione dell’evento di Miss Italia mentre, non solo approvava nella funzione amministrativa che ricopriva il programma delle manifestazioni estive, ma che lo ha visto, tra l’altro, dinamico giurato della selezione.

Si capisce: giustificare oggi il suo sdegno rappresentato all’interno del suo partito rispetto ad un evento che lo ha visto organizzatore protagonista è cosa ardua ma farlo addirittura additando il Sindaco di falsità utilizzando egli stesso tale modalità risulta chiaramente ridicolo. Era sufficiente, come hanno chiaramente rappresentato gli organismi dirigenti di RC Offida, dire che dopo una elaborazione politica generale nel merito di queste manifestazioni, lo stesso partito ha assunto posizioni e determinato una legittima posizione politica a differenza degli scorsi anni.

Il rapporto di Offida Solidarietà e Democrazia e il partito della Rifondazione, proprio per il percorso chiaro motivato dal circolo “G. Mattoni” di Offida, rimane solido e produttivo anche a fronte del fatto che è definitivamente passato il tempo in cui la volontà di critica strumentale di un singolo determinasse le azioni e posizioni di un intero gruppo politico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 857 volte, 1 oggi)