ASCOLI PICENO – Nelle giornata del 15 luglio i carabinieri di Ascoli Piceno hanno effettuato una serie di controlli coordinati nei territori del capoluogo di Provincia, Castel di Lama e Folignano.

La particolare attività, che ha visto impegnate dieci pattuglie, ha consentito di monitorare gli avventori in orario mattutino dei principali centri di aggregazione quali i centri commerciali e le zone industriali, già teatro nei mesi precedenti di alcuni episodi di furto in danno di abitazioni ed esercizi commerciali.

Tali controlli rientrano nel più ampio programma di intensificazione dei servizi di controllo durante le ore generalmente dedicate al lavoro, momento in cui viene avvertita maggiormente dalla popolazione la vicinanza delle Forze dell’Ordine per prevenire furti in abitazione e truffe in danno di anziani, approfittando della momentanea assenza dalle proprie case.

Le diverse le pattuglie impiegate, sia dei Reparti della fascia costiera che dell’interno, che hanno proceduto al controllo di numerosi obiettivi predeterminati, ad effettuare numerosi posti di controllo, all’identificazione di persone, ad eseguire perquisizioni e ad elevare diverse sanzioni amministrative per violazioni delle norme al Codice della Strada.

Particolare attenzione è stata data ai luoghi di ritrovo ed aggregazione di cittadini extracomunitari, fermate di autobus e altri mezzi di trasporto, controllato alloggiati in alberghi B&B, sale scommesse o sale videopoker.

Il servizio ha consentito, nel complesso, di identificare nei 14 obiettivi ritenuti di interesse operativo 180 persone e 67 autovetture.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 325 volte, 1 oggi)