ASCOLI PICENO – Alle 13.30 del 25 agosto si è riunito ad Ascoli Piceno il comitato di coordinamento che all’interno del Comune sovraintende tutte le azioni relative al terremoto. Si sono conclusi gli accertamenti da parte dei tecnici comunali sulle scuole, con tutti i plessi che si trovano in condizioni di piena agibilità (restano solo da verificare, nella giornata di lunedì, le scuole D’Azeglio e San Domenico). Domani resteranno chiusi solo i musei, mentre le scuole saranno riaperte.

E’ stata messa a disposizione anche una casella mail emergenzaterremoto@comune.ascolipiceno.it per raccogliere le dichiarazioni di disponibilità di aiuto verso le popolazioni terremotate che si vanno susseguendo da parte di soggetti singoli, associazioni, enti, banche.

L’amministrazione comunale sta prendendo in esame ciò che riguarda le segnalazioni di instabilità che concernono il patrimonio immobiliare privato: “Invitiamo a far presentare situazioni di pericolo fondato, qualora esistenti, al corpo dei vigili urbani e all’ufficio relazioni con il pubblico – dice il sindaco Castelli-. Competente a valutare criticità statiche è il servizio presieduto dall’ingegner Vincenzo Ballatori, fortemente sollecitato in queste ore. Consigliamo ai cittadini- aggiunge il primo cittadino ascolano- di essere il più possibile oggettivi nel rappresentare eventuali problematiche strutturali delle proprie abitazioni. Sarebbe opportuno allegare alla segnalazione un’attestazione di rischio sottoscritta da un tecnico”.

Nella giornata di domani, alle 11.30, il presidente dell’Anci Piero Fassino sarà ad Ascoli per poi recarsi, accompagnato dal sindaco Guido Castelli e dal vicepresidente dell’Anci Matteo Ricci, a fare visita ad Arquata del Tronto e in seguito procedere verso Accumoli e Amatrice: “L’Anci ha voluto organizzare questo incontro con le popolazioni colpite dal terremoto coinvolgendo anche i vertici nazionali che si occupano di Protezione Civile- evidenzia Castelli, presidente della Fondazione Anci-Ifel- in maniera tale da iniziare un coordinamento fattivo tra tutti i Comuni che sono interessati ad azioni di sostegno e solidarietà nei confronti del territorio di Arquata del Tronto”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte, 1 oggi)