Collaborano Tiziana Ovelli, Chiara Poli, Leonardo Delle Noci, Carlo Fazzini, Pier Paolo Flammini, Gian Marco Marconi

ASCOLI PICENO – Il giorno del dolore, che segue altri giorni di dolore. Seguiamo da Ascoli Piceno, precisamente dal luogo dove verranno svolti i funerali, la palestra adiacente all’ospedale “Mazzoni”, lo svolgersi delle esequie. Saranno presenti le massime autorità dello Stato Italiano, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Presidente del Senato Aldo Grasso, alla Presidente della Camera Laura Boldrini e al Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

ORE 14:38 Sale, purtroppo, il numero delle vittime ad Arquata. Un anziano è deceduto in ospedale a causa delle ferite riportate dal sisma. Il numero di persone decedute nelle Marche sale a 50. (fonte Rai News 24)

ORE 14:30 La Procura di Ascoli Piceno ha aperto, nelle ultime ore, un fascicolo di indagine sul terremoto che ha provocato vittime e crolli nel territorio, in particolare ad Arquata e Pescara del Tronto. Lo apprende l’Ansa. Si tratta di un fascicolo a modello 45 (atti non costituenti reato), volto a consentire accertamenti legali, che il Pm Umberto Monti ha affidato ai carabinieri del Comando provinciale di Ascoli, i quali consegneranno al più presto una prima relazione. Il primo incarico affidato ai carabinieri dal magistrato è stata l’identificazione dei cadaveri e la geolocalizzazione del ritrovamento dei corpi, in base alla quale ricostruire eventuali responsabilità relativa alla costruzione, ricostruzione o consolidamento sismico delle abitazioni (alcune già danneggiate dal sisma del 1997). In base ai risultati di questa fase preliminare, la procura deciderà gli altri passi dell’inchiesta.

ORE 14:24 Nel frattempo è giunta la notizia di due arresti effettuati ad Amatrice per sciacallaggio. Si tratta di due pregiudicati, a quanto riportato da Rai News 24. Operazione della Polizia di Roma.

ORE 14:23 Continuano ad uscire le bare dalla palestra di Monticelli. Per prime, le due bimbe, Marisol e Giulia. Dalla struttura escono alcuni feriti e reduci dal sisma, applauditi anche loro dalla folla.

ORE 14:20 Senza la presenza della mamma e del papà, la piccola Marisol non sarà tumulata. Il funerale solenne svoltosi ad Ascoli Piceno non è stato l’ultimo saluto per lei. Aspetterà la carezza congiunta della mamma, ancora ricoverata nell’ospedale di Ancona, e del papà, in cura presso quello di Ascoli ma oggi presente, prima di percorrere l’ultimo viaggio verso il cimitero. Così hanno deciso i familiari di Marisol Piermarini, la bimba ascolana di soli 18 mesi morta nel crollo della casa di Pescara del Tronto. (fonte Ansa)

ORE 14:18 “Il presidente Sergio Mattarella è andato, da solo, a trovare la piccola Giorgia in stanza con i familiari all’ospedale. Non voleva altre persone con lui”. Ad affermarlo, su Rai News 24, il sindaco Petrucci di Arquata del Tronto.

ORE 14:03 Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è uscito dall’ospedale di Ascoli dopo aver visitato i feriti dal sisma.

ORE 14 Esce il premier Matteo Renzi dalla palestra di Monticelli, accompagnato dalla moglie Agnese. Saluto e colloquio fitto con il vescovo D’Ercole.

ORE 13:55 Cominciano ad uscire dalla palestra di Monticelli le prime bare. Applausi ed emozione da parte della gente presente.

ORE 13:30 Il premier Matteo Renzi è a colloquio con i parenti dei defunti, all’interno della palestra di Monticelli.

ORE 13:18 Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, attualmente è in visita ai feriti nell’ospedale di Ascoli Piceno.

ORE 13:05  6,1 milioni di euro raccolti grazie al “Sms solidale”. A darne comunicazione la Protezione Civile.

ORE 13 Prosegue il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a salutare uno a uno i parenti dei defunti. Fuori dalla palestra una catena di volontari, mano nella mano, per sfoltire la folla.

ORE 13 Renzi ai sindaci colpiti dal sisma: “Noi ci siamo e ci saremo”. (fonte Rai News 24)

ORE 12:35 D’Ercole adesso abbraccia uno per uno i parenti delle vittime accorsi ai funerali. Anche Mattarella li saluta in questo momento.

ORE 12 :33 L’aspersione delle salme con l’acqua, simbolo di resurrezione, è l’atto a cui sta procedendo il vescovo Giovanni D’Ercole.

ORE 12:30 Il vescovo procede ora alla benedizione.

ORE 12:25 Proprio durante la messa si è aggiunta l’ultima vittima, Marino. Il commiato del vescovo Giovanni D’Ercole: “Fidatevi di Dio sempre, anche quando sembra difficIle, perché lui apre sempre una strada”.

ORE 12:13 In un momento toccante i partecipanti si scambiano il segno della pace e molti abbracci. Viene celebrata la comunione ora, anche ai fedeli che sostano fuori dalla palestra di Monticelli in cui si celebrano le esequie.

ORE 12:07 Adesso vengono ricordate, ognuno chiamato per nome, tutte le vittime di Arquata.

ORE 11:52 Ancora il vescovo: “Il futuro sarà migliore solo con l’aiuto di Dio e di tutti noi, la morte è sconfitta dalla vita”.

ORE 11:52 D’Ercole:”Il primo giorno del terremoto volevo andare in chiesa, era piena di macerie. Ho recuperato un crocifisso (lo mostra in questo momento)”. Ricorda ora il vescovo le due sorelline Giorgia e Giulia e dice “Dio non abbandona, il terremoto è la fine, un boia notturno che ci strappa la vita”- dice D’Ercole- “è come un aratro che strappa la terra ma l’aratro è anche strumento di nuova rinascita”.

ORE 11:45 Monsignor D’Ercole:”Vi chiederete ora, Signore dove sei? Noi qui abbiamo perso tutto” un passaggio dell’omelia del vescovo. “Non possiamo perdere però la fede in Dio”.

ORE 11:42 Parla ora il vescovo di Ascoli Mons. Giovanni D’Ercole.

ORE 11:35 E’ iniziata la Messa solenne per le vittime marchigiane del sisma.

ORE 11:15 Intanto aumenta il conto delle vittime:290 secondo la Protezione Civile.

ORE 11:10 Sergio Mattarella, Capo dello Stato, è in arrivo ad Ascoli in elicottero. Tutte le più alte cariche dello Stato sono ad Ascoli, presenti anche, in rappresentanza delle due camere, i presidenti Laura Boldrini e Piero Grasso.

ORE 11:03 Ad Ascoli arriva Matteo Renzi. Presente anche sua moglie Agnese.

ORE 11 Castelli: “La ricostruzione, anche degli uffici comunali deve stare nel programma delle regioni e dei comuni,la paura è che quando caleranno le ombre dell’evidenza mediatica si deceleri nell’impegno. Il comune di Ascoli ha fatto orgogliosamente da ufficio amministrativo ad Arquata. Dobbiamo agevolare il sistema di collaborazione dei comuni, come sta avvenendo adesso con solidarietà”.

ORE 10:50 Castelli: “Utilizzare le molte unità immobiliari rimaste invendute a causa della crisi, nei pressi anche di Arquata, in modo da mantenere dignità degli sfollati”

ORE 10:10 Sul luogo dove si terranno i funerali è arrivato anche il Sindaco di Ascoli Guido Castelli.

ORE 9 Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è giunto il elicottero ad Amatrice. Il presidente visiterà una parte del paese crollato, il centro operativo dei soccorsi e incontrerà gli operatori e le persone ospitate nella tendopoli. Una scossa di magnitudo 4.0 è stata registrata alle 4:50 fra Castelluccio di Norcia (Perugia) e Montegallo (Ascoli Piceno), non lontano da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). L’ipocentro è a 8 km di profondità. I corpi di tre persone sono stati trovati dai soccorritori tra la notte e la prima mattinata sotto le macerie dell’ hotel Roma ad Amatrice. Lo ha confermato il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. (fonte Ansa)

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 435 volte, 1 oggi)