ASCOLI PICENO – Il Comune di Ascoli Piceno ha concluso oggi l’insieme di verifiche su tutti i plessi scolastici di competenza.

“Abbiamo registrato una situazione molto soddisfacente per quanto riguarda la sicurezza statica- dice il sindaco Guido Castelli- degli edifici scolastici. Abbiamo comunque chiesto alla Protezione Civile di poter validare questo nostro giudizio attraverso un esame ulteriore che sarà condotto dai tecnici abilitati dalla regione per le valutazioni antisismiche del post terremoto”.

Le prime verifiche sono state condotte stamani sulle scuole Ceci e D’Azeglio, che sono risultate agibili e funzionanti con alcune prescrizioni che saranno immediatamente soddisfatte. Domani e nei prossimi giorni le verifiche dei tecnici abilitati dalla Protezione Civile continueranno anche presso le altre scuole che comunque sono già da considerarsi idonee staticamente per l’inizio dell’anno scolastico.

“E’ nostra volontà- aggiunge Castelli- intervenire su 12 plessi scolastici che – pur sicuri dal punto di vista statico- necessitano di migliorie e interventi ulteriori rispetto a quelli che avevamo già realizzato in via ordinaria prima del sisma”.

Il Comune utilizzerà una somma non inferiore a 350mila euro per adeguare alcuni elementi non strutturali degli edifici al fine di garantire alle famiglie ed agli studenti del territorio scuole sicure e decorose. Si stanno inoltre sviluppando verifiche sugli edifici pubblici e sulle sedi istituzionali colpiti dal sisma con una richiesta di approfondimenti già inoltrata alla Protezione Civile .

“Abbiamo delle situazioni abbastanza compromesse con lesioni significative nel palazzo dell’Arengo nella segmento che ospita il servizio bilancio ed entrate- sottolinea Castelli- e anche negli ambienti che ospitano i servizi tecnici al palazzo Colucci. Abbiamo fatto evacuare questi due plessi e distribuito i dipendenti negli altri uffici comunali con sacrificio di tutti. Presto assumeremo decisioni più specifiche per la migliore soluzione della problematica”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)