ASCOLI PICENO – Prime conseguenze del terremoto anche in ambito turistico. Sono molti gli operatori turistici che hanno segnalato le cancellazioni di molte prenotazioni nelle strutture ricettive presenti sul Vettore e la Sibilla. Soprattutto stranieri.

Molti hanno disdetto fin dalla mattinata del 24 agosto. Eppure a Ferragosto questi luoghi avevano raggiunto un numero molto buono di presenze. La paura del sisma ha, inevitabilmente, influenzato la decisioni dei turisti.

Secondo alcune testimonianze degli operatori raccolte dall’Ansa, le loro strutture erano piene fino a tutto settembre: “Comprendiamo la loro paura però dobbiamo salvare queste zone. Non solo le nostre strutture ricettive ma anche luoghi pubblici come banche, farmacie, uffici postali e scuole”.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)