ASCOLI PICENO – Sta facendo discutere sui Media e sul Web la vignetta satirica di Charlie Hebdo, uscita il 31 agosto sul noto giornale francese.

L’immagine, rinominata “Terremoto all’Italiana”, vede la presenza di due persone insanguinate e alcune sepolte a strati come se fossero il ripieno della lasagna con appunto la didascalia “Penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne”. Il riferimento, naturalmente, è all’ultimo terremoto accaduto nel Centro Italia il 24 agosto.

La vignetta è stata aspramente criticata da numerose persone su Internet e non solo. In molti hanno espresso la propria indignazione e si sono detti amareggiati e sconcertati per “una satira che prende in giro e non rispetta i morti”. Anche il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ha espresso ai Media la sua rabbia contro l’immagine.

Altri, invece, hanno giudicato la vignetta francese come una critica allo Stato Italiano “incapace di prevenire la sicurezza della gente con la costruzione di case e strutture con materiali non idonei in luoghi a rischio sismico” ricordando i terremoti del passato come quello tristemente noto de L’Aquila in Abruzzo nel 2009.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 750 volte, 1 oggi)