ASCOLI PICENO – Si è svolta nella giornata del 7 settembre una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Rita Stentella con la partecipazione dei vertici delle Forze di Polizia, dei Sindaci dei comuni di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme, Montegallo e Montemonaco, di Ascoli Piceno e del Col. Marco Zona del 235 Reggimento “Piceno” intervenuto in qualità di rappresentante della “Task Force Sicurezza Esercito” per una verifica dello stato di attuazione delle misure di sicurezza e controllo del territorio disposte nelle zone interessate dal sisma.

Nel corso dell’incontro il Questore Mario Della Cioppa ha illustrato i dispositivi di prevenzione ordine e sicurezza pubblica finalizzati ad ottenere un penetrante controllo del territorio, già disposti secondo una ripartizione in zone del territorio, per garantire una maggiore tempestività ed efficacia degli interventi da parte delle Forze dell’ordine, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di finanza e Corpo Forestale dello Stato.

Alla vigilanza dei presidi fissi nelle cosidette Zone Rosse dove vige il divieto di accesso per i non addetti alle attività di soccorso e messa in sicurezza, provvede l’esercito. Ciò consentirà un migliore e più efficace dispiegamento da parte delle Forze di polizia nelle attività di pattugliamento dinamico del territorio

Nell’occasione i Sindaci, dopo aver espresso soddisfazione per il complessivo operato delle Forze dell’Ordine e dei soccorsi, hanno segnalato alcune problematiche per le quali il prefetto ha assicurato che verranno portate all’attenzione degli organismi competenti.

All’incontro era presente anche Raffaele Clemente, primo dirigente della Polizia di Stato, incaricato di collaborare con le autorità provinciali di pubblica sicurezza, assicurando il collegamento con la direzione di comando e controllo (DI.COMA.C) istituita a Rieti ed il Dipartimento della Pubblica sicurezza.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)