FAENZA- I ceramisti dell’accademia maiolicari ascolani hanno preso parte ad Argillà, festival della ceramica che si è svolto dal 2 al 4 settembre per le vie del centro di Faenza. Un’esperienza stimolante e fruttuosa che oltre a momenti di incontro e di scambio con le culture, le tecniche e le metodologie provenienti da tutto il mondo, ha dato modo di presentare una delle nostre eccellenze su importanti mercati esteri.

Tra altri 250 espositori, nello stand dei maiolicari ascolani sono state esposte le opere di Alessi Ceramica di Appignano, Monia Vallesi, Giuseppina di Spurio, dei coniugi Biancucci, Barbara Petrelli, Cinzia Cordivani, Giulia Alessi, Paolo Lazzarotti, Caponi Luciano, Sandro Canala e del loro Presidente Ing. Giuseppe Matricardi.

La città di Ascoli, con la sua importante tradizione ceramista ampiamente riconosciuta nei circuiti di riferimento, ha messo in atto una serie di politiche volte a far conoscere tale importante realtà a livello locale e internazionale, attraverso il Museo dell’Arte Ceramica, gli eventi e le mostre ad esso collegati e, soprattutto, attraverso una strategia di tutela e preservazione delle botteghe artigiane cittadine.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 44 volte, 1 oggi)