ARQUATA DEL TRONTO – La pioggia, nella notte tra il 16 e 17 settembre, ha dato una tregua ai terremotati delle tendopoli di Arquata e Pescara del Tronto, Acquasanta Terme e Montegallo. Quindi non è stato necessario evacuare gli sfollati.

Il piano della Protezione Civile era comunque già attuato: vari pullman avrebbero portato le persone nel convitto della scuola Agraria di Ascoli e in diverse strutture ricettive.

Si sono susseguite alcune scosse tra cui quella 3.1 poco prima della mezzanotte, con epicentro ad Arquata, avvertita nell’area del cratere.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)