ASCOLI PICENO – Arriva il circo in città! Un circo che farà contenti grandi e bambini e…animalisti, che potranno godersi lo spettacolo senza la visione di animali in gabbia.

E’ Le Cirque with the World’s Top Performers, presentato a Palazzo dei Capitani alla presenza del sindaco Guido Castelli e dell’assessore agli eventi Michela Fortuna, che animerà il campo Squarcia con il suo tendone colorato, con 22 artisti circensi e con tre spettacoli dal titolo “Alis”, a partire da venerdì 07 ottobre alle ore 21.00. Sabato doppio appuntamento alle ore 16.30 e alle ore 21.30; domenica ore 16.30.

Strutturato come vuole la tradizione circense, Le Cirque si propone innovato nei contenuti: artisti altamente qualificati, provenienti da scuole specifiche di circo come la Scuola di Circo di Montreal, di Quebec, di Montecarlo, e atleti olimpionici si alterneranno in uno show di giochi, esibizioni aeree e performances acrobatiche di grande impatto visivo.
Questo Noveau Cirque (circo contemporaneo) combina esibizioni spettacolari dall’impronta del famoso Cirque du Soleil, il circo canadese amato in tutto il mondo con esibizioni di altissimo livello, con il fascino ammaliante del circo italiano dove l’artista è protagonista nell’esprimere la sua abilità, di stupire e rapire gli sguardi increduli dei bimbi.

Adulti e bambini conosceranno Alis, la giovanissima Asia Tromler, una ragazza che, similarmente ad “Alice attraverso lo specchio”, scoprirà la vita attraverso i tanti personaggi che incontrerà nel suo cammino di crescita interiore attraverso le sue evoluzioni di Aerial Silk (esibizioni aeree con il tessuto).

E non manca il clown! Si chiama Onofrio Colucci, pugliese, è uno dei migliori clown nel panorama internazionale. La sua notorietà inizia nel Cirque du Soleil, ma è la sua formazione ispirata a Slava Polunin – il più grande clown del mondo – e la sua attitudine a fargli girare il mondo con il suo clown malinconico e poetico.

I biglietti sono disponibili on-line su Vivaticket.it; su Ciaotickets.it
Evento Facebook qui
Il costo del biglietto è compreso tra un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 70 euro.

Onofrio Colucci non soltanto è attore, ma è il direttore artistico e co-autore insieme a Giampiero Garelli di questa compagnia circense che nasce nei primi anni Novanta con l’intento di portare al grande pubblico una produzione artistica di eccellenze nell’ ambito del circo contemporaneo, accessibile a tutti, nella scia del Cirque du Soleil.

Così ci spiega Giampiero Garelli nell’intervista per Piceno Oggi- media partner dell’evento: “Le Cirque è l’unico e il più grande che esiste in Europa. Ci siamo ispirati a “mamma Cirque du Soleil” canadese e abbiamo creato questa realtà italiana-europea. Abbiamo valutato su quale sceneggiatura basarci per costruire la nostra storia e la scelta è stata Alice nel Paese delle Meraviglie perché il nostro scenografo e visual designer, Ugo Nespolo, che so che in queste zone conoscete molto bene perché a San Benedetto ci sono parecchie sue opere, ci ha portato a fare questa scelta. Abbiamo voluto uno spettacolo ricco di contenuti con ventidue artisti e ho voluto la tenda perché l’atmosfera che si riesce a creare con la tenda è totalmente diversa da uno spettacolo fatto in un palazzetto. Abbiamo puntato ad avere una rosa di grandi artisti che in chiave contemporanea riproporanno tutti gli elementi del circo come ad esempio Jonathan Morin che si è costruito un attrezzo unico al mondo, la doppia ruota, per creare una performance unica e particolare. Non potete mancare. Nel tour di lancio abbiamo avuto 15.000 spettatori complessivi per tre città – Lucca, Bergamo e Alba – con un totale di nove spettacoli registrando il sold out ad ogni esibizione”.

Roberto Forcherio, executive producer, ha introdotto le caratteristiche salienti di questo spettacolo con un gesto di solidarietà nei confronti delle persone colpite dal sisma con la decisione di devolvere il 10% dell’incasso di Ascoli Piceno e di Ancona ad uno dei comuni colpiti e, in accordo con l’amministrazione comunale cittadina, la somma sarà donata al comune di Acquasanta Terme rimasto all’ombra delle iniziative solidali e ugualmente bisognoso di aiuti per il ripristino dei danni subiti.

“Abbiamo deciso immediatamente – specifica Roberto Forcherio –  in comunione sia con gli artisti che con i circuiti che ci aiutano nella prevendita dei biglietti, Vivaticket.it e Ciaotickets.it, di devolvere il 10% degli incassi di Ascoli e Ancona per il comune di Acquasanta Terme. La consegna di questa cifra verrà effettuata nell’ultimo spettacolo previsto per domenica 9 ottobre. Siamo ben lieti di poter contribuire a livello economico, ma noi vogliamo contribuire anche come spettacolo portando un mini-show per le strade di Acquasanta mercoledì 5 ottobre con gli artisti più significativi”.

Nel novero degli artisti che si esibiranno in un tendone di tremila metriquadri, spiccano anche i nomi di acrobati quali Dominic Lacasse, atleta canadese, entrato nel 2007 nel Guiness World Records per il primato di 39 secondi come “Human flag”(bandiera umana) e Karen Goudreault acrobata aerea e sua compagna anche nella vita; Jonathan Morin, ginnasta canadese con 18 anni di carriera, esibizioni in tutto il mondo e star del Cirque du Soleil dal 2011: si distingue per la sua spettacolare acrobazia con l’attrezzo da lui ideato che gli permette molteplici volteggi attraverso l’incrocio di due grandi cerchi ovalizzati.

Yves Decoste, l’acrobata leggenda del Noveau Cirque, insegnante alla Scuola di Circo di Montreal, di Quebec e all’interno del Cirque du Soleil con esibizioni mondiali e nei più importanti eventi come il Superbowl, l’Esposizione Universale di Shangai e la Formula 1.

Sarà Asia Tromler, Alis, a condurre il pubblico nel magico quanto surreale viaggio di vita che questa artista appena diciottenne, affronterà con i suoi amici. A soli 8 anni decide che il circo sarà il suo obiettivo e dopo la formazione francese al Centre Jeunesse Princesse Stephanie di Monaco parte nel 2015 alla volta del Canada in una delle più prestigiose scuole di circo, l’Ecole National du Cirque diventando una delle stelle emergenti nella disciplina del Aerial Silk (esibizione aerea con il tessuto).

A Piceno Oggi, media partner dell’evento, ha raccontato il suo personaggio e la sua esperienza.

Asia, cosa ci puoi raccontare senza svelare troppi particolari?

“Alis rappresenta una storia di una ragazza, – spiega Asia – inizialmente come tutte le altre, che viene catapultata nei suoi sogni attraverso il cappellaio matto, interpretato dal nostro ideatore Onofrio Colucci”

Siamo all’interno di una rivisitazione della favola di Alice nel Paese delle Meraviglie?

“Non c’è proprio la storia in sé. Abbiamo preso dei personaggi da varie storie, la maggior parte da Alice, in modo da fare un percorso di crescita che avviene anche all’interno della stessa Alis che scoprirà nel suo percorso qualità incredibili dei vari personaggi che via via si susseguiranno fino a conoscere l’amore”.

Qualche curiosità su di te: diciotto anni e provieni da quali altre esperienze?

“Ho iniziato per caso il circo grazie alla mia migliore amica che mi ha trascinato. Ho iniziato con la scuola Stephanie a Montecarlo (Centre Jeunesse Princesse Stephanie di Monaco), poi ho seguito dei corsi sia qui in Italia che in Canada alle due scuole migliori del mondo che sono quelle di Montreal e Quebec e a seguito di alcuni provini sono arrivata a Le Cirque”.

La tua specialità?

“Io, oltre ad interpretare questo personaggio in questa storia, faccio tessuti aerei, una disciplina di acrobatica aerea”.

Arte visiva a 360 gradi per questo spettacolo che avvicina il Piemonte, regione di origine di questa produzione, alle Marche tramite la mano dell’artista contemporaneo Ugo Nespolo, autore delle scenografie.

Ugo Nespolo realizzò tra il 1998 e il 1999  tre opere di arredo urbano per il Comune di San Benedetto del Tronto – “Allegro”, “I bambini della guerra” e “Lavorare, lavorare, lavorare, preferisco il rumore del mare” – e il palio per la Quintana di Ascoli Piceno

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 830 volte, 1 oggi)