TORINO – Giovani agricoltori delle zone terremotate in vacanza studio nelle aziende agricole di tutta Italia. E’ l’iniziativa proposta dagli assessori all’Agricoltura del Lazio Carlo Hausmann e delle Marche Anna Casini a latere della Commissione Politiche agricole, riunita a Torino in occasione del Salone del Gusto, e accolta all’unanimità dai colleghi delle altre Regioni.

“In questa sede – spiega l’assessore Casini – non potevamo tralasciare questo argomento. Le zone più colpite dal sisma sono aree interne rurali dove l’agricoltura e l’allevamento sono le principali attività insieme all’agriturismo. E’ nostro compito fare in modo che i giovani non abbandonino questi luoghi, ma che abbiamo sostegno e opportunità per ripartire ripristinando le loro attività ma anche con nuove start up di impresa. Le famiglie agricole italiane costituiscono una grande rete solidale e siamo sicuri che potremo contare sulla loro collaborazione e sul loro calore umano per ospitare alcuni giovani e le loro famiglie, temporaneamente sfollati, in aziende di eccellenza e altamente innovative. L’idea è quella di una specie di vacanza studio dove scambiare le proprie competenze e confrontarsi su nuove pratiche e tecnologie all’avanguardia che potrebbero essere di ispirazione e di stimolo una volta tornati nei propri luoghi di provenienza. Al di là dell’aiuto materiale infine, la solidarietà – conclude Casini – è un valore aggiunto del mondo agricolo e sia io che l’assessore Hausmann pensiamo che i rapporti sociali e le comunità debbano essere al centro delle nostre azioni”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 83 volte, 1 oggi)