ASCOLI PICENO – Sabato 24 settembre, ad un mese di distanza dal disastroso terremoto che ha interessato l’Italia Centrale, si terrà nella tendopoli di Borgo di Arquata del Tronto, una celebrazione eucaristica officiata dal Vescovo di Ascoli Piceno Mons. Giovanni D’Ercole. La messa avrà luogo alle ore 15 e vedrà la partecipazione di autorità istituzionali e rappresentanze della Protezione Civile delle Forze dell’Ordine e delle associazioni di volontariato.

“Questa celebrazione a cui tutta la comunità è invitata a partecipare – evidenzia il Vescovo D’Ercole – si propone di essere momento particolare di raccoglimento e preghiera per le vittime del terremoto e per le famiglie che hanno perso affetti e casa e guardano con preoccupazione al futuro. Un modo per riflettere sulle loro esigenze e porle al centro dell’azione solidale di tutti. Sarà anche l’occasione per ringraziare tutti gli operatori e volontari che in questa prima fase dell’emergenza sono stati di valido sostegno non solo dal punto di vista materiale, ma anche spirituale e umano per le popolazioni colpite dal sisma. L’obiettivo – sottolinea Mons. D’Ercole – è ora quello di pensare alla ricostruzione mettendo in campo, in un grande slancio di carità e solidarietà, le migliori energie e adeguate risorse per riprendere la vita e recuperare serenità e fiducia. In questo percorso – conclude il Presule – assicura il mio costante impegno e la vicinanza dell’intera comunità Diocesana che ha dimostrato e sta dimostrando generosità e grande dedizione”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)