ASCOLI PICENO – La Provincia prosegue con grande incisività una puntuale azione per garantire la sicurezza e l’efficienza energetica degli impianti termici sul territorio ad opera del Servizio Tutela Ambientale, che si occupa dei controlli nei Comuni con popolazione fino a 40 mila abitanti.

Dallo scorso settembre ad oggi sono stati ispezionati 2305 impianti termici di cui 1681, il 73% con esito negativo e 624, il 27% completamente in regola. Sono risultati 33 gli impianti “potenzialmente pericolosi” per i quali il tecnico ispettore ha diffidato dall’uso con segnalazione al Comune competente per imporre la necessaria messa a norma o l’eventuale disattivazione dell’impianto. Sono inoltre già pervenuti al servizio competente circa 1600 documenti di avvenuta messa a norma degli impianti termici ispezionati. Questi dati testimoniano l’importanza dell’opera di prevenzione e monitoraggio degli impianti termici effettuata dalla Provincia nell’ambito del controllo dell’osservanza delle norme relative alla manutenzione ed al contenimento dei consumi di energia.

Importante inoltre l’attività sul fronte della formazione tanto che il Servizio Tutela Ambientale della Provincia ha organizzato anche due seminari di aggiornamento gratuiti rivolti agli operatori del settore che hanno visto gli interventi del presidente del Consorzio Servizi Qualificati Ing.Valerio Dabove (Organismo di ispezione incaricato dalla Provincia) e di Rossano Basili dell’ENEA. Entrambe le iniziative hanno registrato una grande affluenza di tecnici delle ditte specializzate che effettuano l’attività di installazione e manutenzione degli impianti termici nel territorio provinciale a dimostrazione della sensibilità tra gli operatori sui temi della sicurezza e risparmio energetico.

Per ulteriori informazioni consultare l’apposita pagina web della Provincia di Ascoli Piceno:
http://www.provincia.ap.it/pagina681_controllo-impianti-termici.html

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 163 volte, 1 oggi)