ASCOLI PICENO – La Camera di Commercio di Ascoli Piceno, presieduta da Gino Sabatini, ha deciso di dare avvio, in via sperimentale, fino al 31 dicembre 2016, alla procedura di rilascio e consegna direttamente in azienda dei certificati d’origine richiesti telematicamente.

Il sistema integrato permette di sostituire l’attuale richiesta cartacea del Certificato di Origine, consegnata fisicamente alla Camera di Commercio, con l’invio telematico della richiesta e dei documenti necessari per il rilascio, con la gestione e l’archiviazione elettronica di tutta la relativa documentazione.

Dopo aver inserito la password per accedere al servizio, l’impresa richiedente produce, redigendo gli appositi modelli, la pratica di richiesta dei certificati di origine, corredandola degli eventuali allegati.

La procedura di invio crea automaticamente il modulo di richiesta, guida nell’apposizione della firma digitale sul modulo di richiesta e sulle fatture di vendita e trasmette la richiesta telematica alla Camera di Commercio che, se il riscontro è positivo, genera subito il certificato.

La Camera di Commercio di Ascoli Piceno è vicina alle imprese colpite dal terremoto.

L’Ente Camerale ha deciso di sospendere il diritto camerale per almeno tre anni, istituire un call center per assistere le aziende ed avviare di un percorso con il sistema camerale nazionale per l’istituzione di un fondo per finanziare progetti di ripresa economica. La Camera di Commercio di Ascoli Piceno si è subito attivata per mettere a disposizione delle attività produttive del territorio tutti gli strumenti della sua rete nazionale.

La Camera di Commercio di Ascoli Piceno, in collaborazione con l’Azienda Speciale Piceno Promozione, sta valutando l’opportunità di partecipare a due iniziative fieristiche di fondamentale importanza.

Il SIAL – Salone internazionale dedicato al settore alimentare e agroalimentare – di Parigi, dal 16 al 20 ottobre 2016, manifestazione che rappresenta una finestra sul mondo del commercio alimentare e riunisce tutti gli operatori chiave, produttori e compratori, per rilevare le tendenze e le innovazioni che caratterizzeranno l’industria agroalimentare di domani e la Fiera Internazionale “Energia e Costruzioni” di Tirana, dal 27 al 29 di ottobre 2016,  un evento che sarà occasione di incontro per le aziende più importanti albanesi ed europee nell’ambito dell’energia rinnovabile, dell’edilizia e dell’arredamento.
La presenza a tali eventi è ovviamente subordinata al raggiungimento di un numero minimo di adesioni. Per queste iniziative sono previste quote di partecipazione a carico delle imprese, che saranno determinate successivamente in base alle adesioni.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 40 volte, 1 oggi)