ARQUATA DEL TRONTO – Anas comunica che a partire dalle 22 del 4 ottobre potranno essere avviati gli interventi necessari alla riapertura della strada statale 4 `Salaria` a Pescara del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Il tratto era stato chiuso lo scorso sabato 1 ottobre a causa del rischio di frane e caduta massi determinato dal terremoto dello scorso 24 agosto ed aggravato dalle condizioni meteo avverse.

Nella giornata di oggi, dalle 14 alle 22 la circolazione è consentita a senso unico alternato regolato da semaforo, dato il miglioramento delle condizioni metereologiche. Gli interventi ordinariamente attuati per criticità di questo tipo – dal disgaggio del versante pericolante all`installazione di barriere paramassi – non sono in questo caso realizzabili in sicurezza. Per questo, il tavolo tecnico che si è riunito in Dicomac – a cui siedono Anas, Regione Marche, Vigili del Fuoco, Genio militare, Funzioni tecnica e mobilità della stessa Direzione di comando e controllo – ha lavorato in questi giorni all`individuazione di una soluzione che fosse rapida, praticabile in sicurezza e che consentisse un tempestivo ripristino della viabilità.

La Regione Marche ha installato un sistema di monitoraggio per rilevare eventuali movimenti attraverso sistemi di telecontrollo. Anas provvederà a posizionare due barriere costituite da container, a salvaguardia della carreggiata, al fine di ripristinare la circolazione a senso unico alternato. Dalle 22 di questa sera il tratto interessato sarà pertanto chiuso per consentire l`esecuzione dei lavori. La prima fase di intervento, particolarmente complessa, prevede lo spostamento dell`attuale barriera protettiva e il posizionamento della prima fila di container. La durata di questa prima fase, che comporta la chiusura in entrambe le direzioni, è stimata in circa 36 ore.

Al termine di questi primi interventi, in fasce orarie che saranno definite di concerto tra tutti gli Enti, la circolazione potrà riprendere a senso unico alternato fino al termine dei lavori previsto in circa 7 giorni. Gli operatori lavoreranno con turnazioni h24 per accelerare la conclusione degli interventi. La stima dei tempi potrebbe comunque variare in base a interruzioni straordinarie del traffico viario sia per lavori sia per eventuali allerte che saranno tempestivamente comunicate.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 224 volte, 1 oggi)