ANCONA – “Danni puntuali coperti al cento per cento, per le imprese, per le prime case, per le seconde, con una disponibilità economica e finanziaria per coprire tutti i danni: per chi ha una prima casa danneggiata, che deve essere risarcita completamente, sia per chi sta nella parte dei Comuni più colpiti ma anche nel resto delle Marche. Questo è molto importante per la nostra regione che, a differenza delle altre, ha un’area interessata da danni puntuali molto estesa”.

Così il presidente delle Marche Luca Ceriscioli, in una nota diramata dall’Ansa, rispetto al decreto sulla ricostruzione nei territori colpiti dal sisma che il Consiglio dei ministri dovrebbe approvare l’11 ottobre.

“Le aspettative sono che le cose che abbiamo detto di questo terremoto siano rispettate – ha aggiunto -, con un’attenzione forte per le aree interessate dal sisma anche sulle seconde case, specie quelle colpite direttamente, come motore di economia, e per gli strumenti di rilancio dell’economia che devono affiancare la ricostruzione”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.291 volte, 1 oggi)