ASCOLI PICENO – “Alle 3.36 del 24 agosto il boato, poi il silenzio della morte che sembrava aver vinto sulla vita. Ma non è così ed è da qui che oggi rinasce la speranza”. Così il vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D’Ercole ha introdotto la messa celebrata nella tensostruttura del Ccr regionale a Pescara del Tronto e trasmessa in diretta televisiva su Rete4.

“Un paese dove la morte ha rubato tante vite, uno strazio, un pianto generale. Ma è nella stessa gente di Arquata, Montegallo, Acquasanta, i centri più colpiti dal terremoto, che ho percepito che la speranza ha sconfitto la morte e l’ho capito anche dal desiderio della gente di qui di recuperare le chiese prima ancora delle proprie case” si legge nella nota diramata dall’Ansa.

Il Vescovo ha esortato i terremotati di restare uniti.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 69 volte, 1 oggi)