ASCOLI PICENO – Proseguono le attività delle Forze dell’Ordine per contrastare la vendita illecita di sostanze stupefacenti sul territorio.

I carabinieri del Nucleo Operativo del Comando Compagnia di Ascoli Piceno (nell’ambito di specifici servizi mirati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nel pomeriggio del 10 ottobre) all’interno del parco giochi di Largo delle Camelie del Quartiere Monticelli di Ascoli Piceno, hanno sorpreso un giovane incensurato di 21 anni mentre stava confezionando uno spinello in compagnia di altri quattro ragazzi, tutti giovanissimi.

Immediatamente i militari hanno bloccato i cinque giovani e dalla perquisizione dello zaino, che portava sulle spalle il 21enne, hanno rinvenuto una busta con all’interno oltre 20 grammi di marijuana ed un bilancino digitale di precisione sporco di stupefacente mentre per gli altri quattro giovani le perquisizioni davano esito negativo.

Intuito che il 21enne stesse spacciando dosi di marijuana (confezionando personalmente gli spinelli da cedere ai propri acquirenti) i carabinieri hanno deciso di estendere la perquisizione all’abitazione dello stesso.

Giunti presso il domicilio, il giovane ha consegnato due piccoli panetti di hashish riferendo che all’interno dell’abitazione non c’era null’altro ma i militari non hanno dato peso a quanto detto e hanno approfondito la perquisizione che ha dato esito positivo, rinvenendo all’interno di un armadio altri due più corposi panetti sempre di hashish, per un totale complessivo sequestrato di oltre 400 grammi.

Il giovane, incensurato, accompagnato in Caserma veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ristretto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 795 volte, 1 oggi)