Di Valentina Trenta

ASCOLI PICENO – In occasione del 40° anniversario di Radio Ascoli (prevista oggi una maratona radiofonica ad Ascoli Piceno) sono state presentate due novità.

La diocesi di Ascoli Piceno, a seguito del sisma del 24 agosto, ha presentato il progetto della costruzione di un Centro Comunitario polivalente, a Borgo di Arquata.

La struttura ha traguardi ambiziosi. Il progetto è stato presentato da Don Alberto, segretario del Vescovo Giovanni D’Ercole, e Don Giampiero Cinelli, direttore di Radio Ascoli.

L’intervento, come ha spiegato Don Alberto, “comprende un edificio di due piani. Oltre alla sala polifunzionale, saranno presenti bar, cucine,mense e 50 camere dove alloggiare”.

Le camere del piano rialzato saranno disponibili anche per chi possiede la seconda casa nel territorio di Arquata e attende la ricostruzione.

Il Centro rappresenta una “continuità per lo sviluppo del territorio, una forma di aggregazione per giovani, famiglie, anziani che troveranno attività ricreative e sociali”.

Potranno trovare sede anche la Pro Loco e la Protezione Civile comunale.

L’accrescimento culturale, il sostegno allo studio, esperienze di camposcuola e accoglienza saranno i capisaldi del Centro Comunitario Polivalente.

Si tratta della prima opera di ricostruzione ad Arquata che porterà un segno di rinascita e di solidarietà attiva.

Don Giampiero Cinelli ringrazia, inoltre, “tutti quelli che hanno aderito alla maratona di solidarietà che si terrà durante la serata di venerdì, che vedrà la presenza come guest star de Il Trio Medusa”.

La somma ricavata dalla cena sarà devoluta per l’acquisto dell’arredamento del Centro comunitario Polivalente.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)