ASCOLI PICENO – Dopo i 7,5 milioni di euro di finanziamento dell’ITI aree urbane, in arrivo altri 18 milioni per Monticelli e Parco Fluviale.

Guido Castelli: “Risultati straordinari che premiano un grande lavoro della nostra amministrazione. Non ci sono precedenti simili nella storia recente di Ascoli”.

Nel corso del suo intervento all’Assemblea ANCI di Bari, il Premier Renzi ha annunciato che è sua intenzione garantire la copertura finanziaria di tutti i progetti di rigenerazione urbani proposti dalle città metropolitane e dai comuni capoluogo proposti nei mesi scorsi a valere su specifici stanziamenti già previsti nella legge di stabilità per il 2016.

“Per il comune di Ascoli si tratta di un grande riconoscimento che premia una strategia urbana già pianificata col programma di mandato e codificata col piano regolatore generale approvato a gennaio. Dopo il clamoroso successo dell’ITI aree urbane che ha visto già assegnare al comune di Ascoli un finanziamento di 7,5 milioni di euro, potremmo ottenere altri 18 milioni che in particolare si indirizzerebbero verso la parte Est della città. Cifre senza precedenti per il comune di Ascoli e che premiano lo scrupolo e la professionalità con cui il nostro comune ha perseguito l’obiettivo di cercare finanziamenti che seguissero una logica urbana figlia della nostra idea di città” afferma il sindaco ascolano.

Se alle parole di Renzi dovessero seguire fatti concreti, il progetto di river azione urbana potrebbe consentire opere di straordinario rilievo per la Città e per Monticelli, tre le quali:
– il nuovo ponte tra Croce di Tolignano e Castagneti;
– il parco fluviale del Tronto tra S.Pietro in Castello e San Filippo;
– il collegamento ciclabile tra il Villaggio del Fanciullo e Villa S.Antonio/San Silvestro;
– due nuovi parchi attrezzati a Monticelli ( area verde interna scuola media e area verde sovrastante scuola elementare);

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 106 volte, 1 oggi)