ASCOLI PICENO – Domenica probabilmente la squadra del quartiere più popoloso di Ascoli, giocherà a Grottammare. Il match infrasettimanale del picchio previsto martedì impedisce agli uomini allenati da Nico Stallone di poter scendere in campo al Del Duca.

Chieti in ultima posizione nel girone F di serie D e Monticelli che invece dopo la bella vittoria a Fermo risale la classifica e si trova in 13 posizione a 8 punti insieme  San Marino e Romagna Centro.

Francesco Terrenzio sul match con il Chieti di domenica 23 ottobre: Appena arrivato avevo qualche perplessità perchè era tutto in fase di evoluzione, Con il passare del tempo però ho visto la solidità e la professionalità di tutto l’ambiente e soprattutto mi sono sentito parte di una grande famiglia. Siamo tutti coesi verso l’obiettivo finale, un gruppo unico formato da società, squadra e tifosi: mi trovo molto bene! Quella di domenica a Fermo è stata una grande soddisfazione per due motivi: il primo è l’arrivo finalmente di questa vittoria. Rincorrevamo i tre punti da tempo ma sapevamo che sarebbero arrivati prima o poi; venivamo da delle ottime prestazioni. Il secondo motivo è che questa tanto aspettata vittoria è arrivata in un campo difficile come il “Recchioni”, contro un avversario blasonato come la Fermana. Quando si incontrano le grandi squadre le motivazioni vengono un po’ da sole. Non dobbiamo assolutamente sottovalutare il Chieti, da parte nostra ci vuole una grande concentrazione per continuare a portare avanti la striscia positiva. Dobbiamo scendere in campo con la testa giusta per prenderci quello che vogliamo. Mister Stallone è una grande persona, un allenatore preparato che ci fa lavorare molto bene. Secondo me ci sono tutti i presupposti per toglierci diverse soddisfazioni”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)